Tag: In Italia si chiama amore


Melissa P.: «Gli italiani, che romantici!» – Monica Bogliardi su Grazia (01/12)

venerdì 20 gennaio, 2012
Dicono di me
Scambisti, gigolò, esperti di sesso estremo, eppure alla ricerca dell’amore. Melissa P. li ha intervistati e ha stilato una “mappa” degli  usi erotici del nostro paese. con qualche sorpresa. Il Biondo e il Moro, i due gigolò che fanno impazzire le signore di Treviso. Le studentesse di Bari che offrono massaggi erotici nelle loro camere, […]
Condividi

Il sesso rivela la cultura di un popolo – Tiziana Lo Porto su Blumedia (01/12)

sabato 14 gennaio, 2012
Dicono di me
Tornata in libreria con il libro-inchiesta In Italia si chiama amore, Melissa P. parla di eros e sentimenti. E spiega perché ha voluto dirigere una rivista porno per donne. Ha esordito nel 2003 con 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire, bestseller tradotto in più di trenta lingue che ha venduto più di […]
Condividi

Melissa P torna alla ribalta: «Parlate di sesso per parlare di altro» – Valentina Della Seta su Il Messaggero (01/12)

lunedì 2 gennaio, 2012
Dicono di me
Con il suo primo romanzo, Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire, Melissa P. ha contribuito a inaugurare nel nostro paese il fenomeno del mega-seller. Un successo che è arrivato molto più in là dei confini dell’Italia, conquistando vendite a sei zeri e le copertine dei giornali di mezzo mondo. Come racconta uno […]
Condividi

In Italia si chiama amore di Melissa P. – su MondoLibriBlog.com

domenica 27 novembre, 2011
Dicono di me
Un saggio nel quale l’autrice tenta di tracciare il ritratto sociale dell’Italia di oggi. Il tema di questo splendido lavoro di Melissa P. verte sul sesso, sulla libertà sessuale e sull’interpretazione moderna del fare sesso in Italia. Una carrellata di personaggi e storie famose che raccontano un’epoca del nostro Paese, divenuto teatro di scandali e […]
Condividi

Il dito e la luna – Il Riformista

giovedì 24 novembre, 2011
Articoli
Perché scrivi ancora di sesso? La domanda è ricorrente. La risposta sempre uguale: smetterò di scrivere di sesso quando smetteranno di chiedermi perché scrivo ancora di sesso. Finché l’argomento erotico sarà considerato sconveniente, finché produrrà scandalo e stupore, finché continuerà a essere indigesto, finché i delicati nasi di ceramica ne sentiranno il fetore, parlare di […]
Condividi